Stato di polizia. Ma simpatico.

Foto AP Mentre in Occidente ci si diverte e si interagisce con i Weblin, in Cina dal primo settembre si “divertiranno” con due piccoli agenti di polizia virtuali che appariranno sugli schermi dei navigatori quando questi si avventureranno su siti che hanno contenuti “illegali”. I simpatici poliziotti animati, un uomo ed una donna, passeggeranno su […]

Oltre sourceforge.net

ITerating è una guida striki-based* per software open source e commerciali. Allo stato attuale contiene quasi 18.000 software, recensiti e giudicati dagli utenti. I contenuti del sito sono sotto licenza Creative Commons ma testi e recensioni rimangono proprietà dei rispettivi autori. Per gestire la mole di informazioni e l’aggiornamento dei dati il software di ITerating […]

Sociosemantic Web

Tra gli studi e le ricerche che sono state presentate alla 16ma International World Wide Web Conference piuttosto interessante è questa, The Two Cultures. Mashing up Web 2.0 and the Semantic Web. Non uno studio rivoluzionario ma un’analisi chiara dello stato attuale del Semantic Web e dei passi che occorre fare nell’immediato futuro per superare […]

Le malerbe

LASTAMPA.it Repubblica.it Qualche giorno fa maestroalberto nel suo sito ha presentato questa divertente applicazione Flash, che costruisce una pianta digitale a partire dall’indirizzo di un sito web. Ci si chiedeva secondo quale criterio le piante si sviluppassero. Dopo qualche ricerca ho trovato notizie sul meccanismo di funzionamento dell’applicazione. Secondo la sua creatrice, Christine Sugrue, il […]

Utility computing

In questo interessante articolo [via Slashdot] Greg Papadopoulos, responsabile IT alla Sun Microsystems ed ex docente all’MIT, chiama red shift (spostamento verso il rosso, termine preso in prestito dall’astronomia ) la crescita accelerata ed esponenziale di infrastrutture IT da parte di un ristretto gruppo di grandi compagnie. Tale crescita avviene con un tasso superiore rispetto […]

Do you kiss on the first date?

Come scritto in questo post di TechCrunch alcune applicazioni usano tattiche “virali” per diffondersi all’interno di Facebook. Attraverso falsi messaggi di altri utenti o false notifiche inducono l’utente ad installare l’applicazione. Tra le applicazioni “furbette” ci sono Super Wall, FunWall e My Questions. Quest’ultima ha fregato anche me (vedi titolo post)… Facebook sta correndo ai […]