Collaborazione fisica

Ma c’è qualcos’altro, al di là delle probabili rivelazioni in grado di sconvolgere la conoscenza, che impressiona qui al Cern. Si sono fatte tesi di sociologia e di antropologia per capire come può funzionare tanto bene: “Qui lavora gente di culture diverse, senza avere una struttura coercitiva – dice Paolo Giubellino -. E si cerca, quindi, ogni volta il consenso”. “C’è competizione, ma in assoluta trasparenza e totale condivisione dei dati – dice Guido Tonelli -. È qualcosa che in una struttura privata non esiste”. Uscendo dal Cern, dopo questa sbornia di eccitazione per il futuro in arrivo, c’è solo da chiedersi: perché non esiste un Cern per la cura del cancro o dell’aids?


Fabrizio Ravelli, Nella Macchina del Tempo.All’origine dell’universo, Repubblica.it

Già, perché? Forse perché il Cern, finanziato dagli Stati, è al di fuori delle logiche economiche e di profitto?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...