ibrid@menti

In rete i discorsi, le masse discorsive, si scontrano cariche della loro energia, non di quella dei loro autori. Sono come nuvole temporalesche: le differenze di potenziale si urtano e si scaricano producendo fulmini, illuminazioni, conoscenza.

Tiziano Scarpa nel suo contributo al libro Nuovi modelli di ricerca universitaria: PRATICHE COLLABORATIVE IN RETE (Mimesis ibridamenti, 2008). Del progetto ibrid@menti ne parla diffusamente Gianandrea.

3 thoughts on “ibrid@menti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...