A proprio agio

Un intellettuale è una persona che si interessa alle idee ed è sempre a proprio agio di fronte a tematiche complesse.

Nicholas D. Kristof [via la Repubblica dell’11-11-08]

5 thoughts on “A proprio agio

  1. beh sembra più la definizione di un tuttologo che di un intellettuale. Direi che di fronte alla complessità è propositivo sentire disagio: sennò che sfida è se ti senti di giocare sempre in casa?

  2. Non direi, lèttore. Di fronte alla complessità dovrebbe prevalere la curiosità, ed anche il senso di sfida: al limite, più che disagio, può essere salutare avere un pizzico di incoscienza.

  3. Vero. Dal De Mauro online:
    di|sà|gio
    s.m.
    AU
    1 mancanza di agi e comodità; condizione o situazione incomoda, spiacevole: patire, sopportare grandi disagi, i disagi di un lungo viaggio | una vita piena di disagi, piena di stenti, povera
    2 senso di imbarazzo, d’impaccio: trovarsi, sentirsi, essere a d., mettere a d. qcn.
    3 OB LE mancanza di ciò che è necessario: acciò che di mangiare non patisse d., seco pensò di portare tre pani (Boccaccio)

    Magari la terza definizione, per quanto obsoleta e letteraria.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...