Shirky…

…e il suo “Uno per uno, tutti per tutti” (Codice Edizioni, 2009) mi ha deluso. Una raccolta di use cases, tra cui gli sfruttatissimi esempi di Wikipedia e di Linux, con poche analisi piuttosto superficiali e scontate. Mi segno solo la scala della partecipazione: condivisione, collaborazione, produzione collaborativa, azione collettiva. Ogni gradino aggiunge valore  e […]

L’errore di Damasio?

Antonio Damasio, famoso neuroscienziato autore di una trilogia molto apprezzata sulla relazione tra mente, cervello e corpo, sta per pubblicare su PNAS una ricerca in cui viene evidenziato come assimilare informazioni che abbiano a che fare con questioni etiche richieda un tempo minimo di elaborazione da parte del cervello, valutabile in 6/8 secondi. Da questo […]

Feedly ovvero i feed RSS come li avreste sempre voluti leggere

Perché nessuno mi ha avvertito di questo bellissimissimo add-ons di Firefox che impagina stile “magazine” i feed RSS aggregati da Google Reader? Finalmente una lettura semplice e gradevole dei feed RSS, un’organizzazione dei contenuti decisamente buona, una visualizzazione delle categorie eccellente, ottima interazione con l’utente, una video (e foto) gallery estratta automaticamente, la possibilità di […]

I limiti dell’interpretazione dei contenuti online

Ottimo l’articolo/post di Stefano Mizzella sul life sharing. Aggiungo un paio di considerazioni. Il “collasso dei contesti”, dovuto alla frammentazione e alla destrutturazione dei propri contenuti online, e il “pubblico invisibile”, la moltiplicazione e la diversificazione dei possibili lettori/utilizzatori degli stessi, producono effetti che andrebbero interpretati con strumenti tipici della semiotica interpretativadi Eco. Il testo […]

Un terremoto prevedibile?

Prevedere i terremoti non è ancora possibile. Ci sono molte linee di ricerca, una delle quali è la rilevazione della concentrazione di radon che il ricercatore tecnico dell’INFN Gioacchino Giuliani persegue (non è il solo, si legga qui per esempio.). Ma ci andrei molto, ma molto cauto su questo tipo di previsioni. Nel mondo ci […]

Post-libertà

La voce dei blogger è voce di liberta online ed offline. Una volta che si è scoperto il piacere di esprimere le proprie opinioni e di conversare liberamente con gli altri è difficile tornare in una dimensione oppressiva e censoria, una volta spento il computer.